Home Economia TAX GAP: LA NUOVA SFIDA CONTRO L’EVASIONE

TAX GAP: LA NUOVA SFIDA CONTRO L’EVASIONE

101
0

Il cosiddetto “tax gap” incide non poco sulle casse dell’Erario. Ammettiamolo, non tutti conoscono il significato di questo termine. In sostanza per “tax gap” si indica la differenza tra le imposte che vengono effettivamente incassate dalle amministrazioni fiscali e quelle che, invece, si incasserebbero in un regime di perfetto adempimento alla legislazione esistente.

Alle basi di questo divario c’è il fenomeno dell’elusione fiscale, che in Italia ha sempre costituito un grosso problema per le casse dello Stato. Ma su tale fenomeno incidono anche errori di calcolo da parte dei professionisti e dei lavoratori autonomi.

Uno degli obiettivi del governo è quello di ridurre tale “differenza”, magari anche attraverso l’utilizzo di fondi che arriveranno all’Italia grazie al Recovery plan. Palazzo Chigi vorrebbe compiere una riforma fiscale legata al Pnrr, che avrà come fondamenta la lotta agli evasori.

Il divario dovrà essere diminuito entro il 2023 del 5% rispetto al dato del 2019. Per portare a compimento questo piano ambizioso del triennio 2021-2023 sarà necessario migliorare la qualità dei controlli. E il modo con cui questi verranno eseguiti. Per farlo, come evidenzia 

Italia Oggi, occorrerà ottimizzare i dati acquisiti attraverso gli strumenti della cooperazione internazionale, perfezionare le tecniche di analisi e valutazione del rischio di non compliance e, infine, monitorare costantemente i comportamenti dei soggetti ad elevata pericolosità fiscale.

Fonte: Il Giornale

Qui articoli aggiornati su Economia,Politica,Imprese

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui