Home In Evidenza Dirigenti e controllori di società a controllo pubblico con fedina immacolata

Dirigenti e controllori di società a controllo pubblico con fedina immacolata

141
0

Stringenti requisiti di onorabilità, autonomia e professionalità per dirigenti e controllori delle società a controllo pubblico. Non solo reati in ambito finanziario, ma anche la condanna per qualunque reato societario o delitto non colposo, inibiscono l’accesso alla carica o ne causano la decadenza automatica senza alcun diritto a risarcimento. Tetto massimo a 240.000 euro per i compensi lordi ad amministratori e dirigenti nelle società suddivise in cinque fasce di complessità gestionale, con divieto di cumulo delle retribuzioni in caso di molteplicità di ruoli. Sono alcune delle indicazioni ricavabili da due provvedimenti allo studio dell’esecutivo: una bozza di dpcm in tema di requisiti di onorabilità per i componenti degli organi amministrativi e di controllo delle società a controllo pubblico e un decreto del ministro dell’economia relativo ai compensi nelle società non quotate a controllo pubblico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui