Home Cronaca OGGI NUOVA CABINA DI REGIA DEL GOVERNO

OGGI NUOVA CABINA DI REGIA DEL GOVERNO

495
0

Passate le feste, con un indice dei contagi in continua diminuzione e con la crisi economica che imperversa, il Governo ha convocato per oggi una nuova cabina di regia per valutare eventuali riaperture.

E’ tempo di ripartire: almeno questa sembra la direzione in cui si muovono gli organi Italiani. Il Governo ha sottoscritto un nuovo scostamento di bilancio per finanziare il DL Sostegni bis e ha fissato un incontro per discutere delle linee guida delle riaperture.

Sono molti gli enti ed organi da tenere in considerazione: le Regioni, i sindacati, i vari partiti.

Le richieste delle Regioni

Nella conferenza delle Regioni sono state tracciate delle linee guida che saranno proposte al Governo.

Per i ristoranti:

  • Riapertura dei locali e ristoranti nelle Regioni in zona gialla, anche in orario serale.
  • Distanziamento di almeno 2 metri tra i clienti al chiuso e di almeno 1 metro tra i clienti all’aperto.
  • Screening e monitoraggio costante del personale non vaccinato per monitorare l’andamento dei contagi in questi settori.

Per le palestre:

  • Riapertura delle Palestre,con il limite di almeno 2 metri di distanza tra i clienti, sia all’interno delle sale per allenamenti che all’interno degli spogliatoi.
  • Sanificazioni giornaliere di tutte le attrezzature, misurazione della temperatura corporea.
  • Creazione di un registro delle presenza per almeno 14 giorni.

Per le Piscine:

  • Come per le palestre, anche qui viene chiesto, oltre alla solita distanza di 2 metri tra le persone all’interno della piscina, una sanificazione periodica di spogliatoi ed attrezzi utilizzati dei clienti.
  • Calcolare la densità delle persone all’interno della vasca, assicurando a ciascuno di loro 7 metri quadri di superficie d’acqua.
  • Distanza di almeno 10 metri quadri tra ogni ombrellone per le piscine all’aperto

Per i Cinema e gli Spettacoli dal vivo:

  • 1 metro di distanza tra gli spettatori (2 senza mascherina)
  • richiesta di certificato di negatività al COVID, prodotto nelle 48 ore precedenti lo spettacolo, oppure richiesta di attestato di vaccinazione
  • Privilegiare la prenotazione dei posti a sedere rispetto alla vendita in loco.

Tutte queste richieste ovviamente saranno intrecciate a filo doppio con l’indice dei contagi, che ad oggi si attesta attorno al 5,3%. Gli argomenti in ballo per questa cabina di regia sembrano essere molti e molto delicati.

Qui articoli aggiornati su: Economia,Politica,Imprese

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui