Home Politica Europee: vincitori e vinti

Europee: vincitori e vinti

24
0

Le destre hanno avuto un discreto successo, ma senza minacciare la “dottrina Ursula”(Von del Leyen).

Orban ce l’ha fatta, ma perdendo seggi storici. Gli resta da deglutire l’affare Salis.

L’Austria ripesca la destra estrema, stremata dall’ Europa xenofila.

La Francia mostra una nuova tendenza, con Macron costretto a indire nuove elezioni interne, ma la sua poltrona resta salda.

Sholtz e Baerbok in Germania dimostrano la loro inettitudine. Socialdemocratici e verdi sono alla frutta. A vantaggio di Aletrnative für Deutschland, estrema destra.

Anche in Olanda guadagna il fronte antislamico.

Ovviamente, di tutti i partiti, di tutte le coalizioni, il vero vincitore è l’astensionismo, partito “fantasma”, fenomeno di dissenso registrato nei paesi più tartassati dall’Europa, dalla Spagna al Portogallo alla Grecia fino all’Italia.

Ora non ci resta che vedere di quali follie si renderà artefice quel bailamme chiamato Strasburgo.

Carne sintetica, farina di bacherozzi, cittadinanza agli alieni…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui