Home Economia Borsa: Europa

Borsa: Europa

31
0

Le Borse europee restano fiacche in attesa dell’avvio di Wall Street, dove i future sono poco mossi.
    Tra gli investitori, dopo i rialzi della scorsa settimana, prevale cautela in attesa dei dati macro in arrivo nei prossimi giorni, tra cui il Pil e il deflatore Pce Usa, indice preferito dalla Fed per misurare l’andamento dei prezzi, e l’inflazione dell’eurozona.
    Milano, Parigi e Londra cedono lo 0,3% mentre Francoforte è sostanzialmente invariata.

A Piazza Affari soffrono Moncler (-2,3%), Recordati (-1,6%), Stellantis (-1,6%) e Prysmian (-1,3%).

Deboli le utilities con A2A (-0,7%) ed Hera (-0,6%) mentre dall’altra parte del listino svetta Leonardo (+4,9%), seguito da un trio di banche – Bper (+3,9%), Banco Bpm (+2,4%) e Mps (+1,4%) – da Iveco (+3,2%) e da Tim (+1,2%).
    Cautela anche sui titoli di Stato, con i rendimenti del Btp decennale in lieve rialzo (+2 punti base al 3,82%), mentre lo spread con il Bund si apre di un punto, a quota 144, in attesa di ascoltare a mercati chiusi l’audizione di Christine Lagarde al Parlamento europeo. Sul fronte energetico cede anche il petrolio (-0,3%), con il Wti a 76,3 dollari e il Brent a 81,3 dollari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui