Home In Evidenza CASE STORICHE: C’E’ IL BONUS!

CASE STORICHE: C’E’ IL BONUS!

242
0

Gli immobili di interesse storico e artistico potranno ottenere un credito d’imposta del 50% a valere sulle opere di restauro e altri interventi conservativi effettuati nel 2021 e nel 2022. Il bonus potrà essere concesso fino al limite di spesa di 100.000 euro per ogni immobile di proprietà di persone fisiche non solo per il restauro in senso stretto, ma anche per la realizzazione di impianti e la rimozione di barriere architettoniche e potrà essere utilizzato in compensazione o essere ceduto. È quanto prevede il decreto del ministro dei beni culturali, Dario Franceschini, in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, attuativo dell’art. 65 bis del decreto Sostegni bis (d.l. 7/2021, convertito dalla legge 106/2021), che ha istituito il Fondo per il restauro e per altri interventi conservativi sugli immobili di interesse storico e artistico soggetti alla tutela prevista dal codice dei beni culturali e del paesaggio di cui al dlgs 42/2004, anche in ragione della crisi economica determinata dall’emergenza epidemiologica da Covid-19. La dotazione messa a disposizione del decreto Sostegni bis è di 1 milione di euro per ciascuno degli anni 2021 e 2022 (fino ad esaurimento delle risorse). Il credito d’imposta spetta a condizione che l’immobile non sia utilizzato nell’esercizio di impresa e che la pratica venga corredata dall’attestazione di un professionista. Domande a febbraio 2022.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui