Home Benevento Benevento Città Spettacolo, apre Mahmood chiude Gianna Nannini-Il Programma-

Benevento Città Spettacolo, apre Mahmood chiude Gianna Nannini-Il Programma-

280
0
Benevento

Fonte Ottopagine

Mahmood con Ghettolimpo Tour (martedì 24); Levante in “dall’alba al tramonto” (venerdì 27); Massimo Ranieri (a cui sarà assegnato anche il Premio Ugo Gregoretti 2021) in Sogno e son desto (sabato 28), Enzo Avitabile in Acoustic world (domenica 29), Gianna Nannini in Piano Forte e Gianna Nannini (lunedì 30).
Cinque serate di grandi nomi della musica per Benevento Città Spettacolo. Svelato il cartellone della sua 42esima edizione, la sesta guidata da Renato Giordano che dal 24 al 30 agosto ha scelto di animare la città con un fittissimo programma in cui trovano spazio teatro, musica, danta, libri, eventi e mostre per declinare il tema Renascenda ovviamente dedicato alla voglia di rinascita dopo il triste periodo del covid.
Ancora un’edizione che sarà strettamente condizionato dalla pandemia, non a casa il set dei concertoni sarà piazza Risorgimento, probabilmente più semplice da gestire.
Ma non c’è certo solo musica in questa settimana di eventi che dà anche tanto spazio a progetti di artisti sanniti.
Torna l’amata sezione Piazze d’autore in piazza Torre in cui sarà ospite anche il vincitore del Premio Strega, Emanuele Trevi (il 26 agosto), Sabina Guzzanti 2119 La disfatta dei Sapiens (27 agosto); Michele Santoro con il suo Nient’altro che la verità (30 agosto); e un focus tutto dedicato ai temi della salute che avrà le testimonianze di importanti medici, studiosi virologi: Giovanni Rezza, Direttore Generale della Prevenzione presso il Ministero della Salute, Paolo Ascierto, il medico sannita direttore del Pascale; Luca Richeldi, del Gemelli – direttore del Centro per le Malattie Rare del Polmone e Nino Cartabellotta, Presidente Fondazione Gimbe.
Teatro colto all’Hortus Conclusus con Roberto D’Alessandro – Assurd in Terroni 824 agosto); La Lezione di Eugène Ionesco, regia di Luca Ferrini (25 agosto); Lino Musella e Marco Vidino in L’ammore nun’è ammore, regia di Musella (26 agosto); Maurizio Donadoni in Matteotti (30 agosto).
E il 30 agosto al Teatro Romano l’irresistibile comicità di Gino Rivieccio in Mettetevi comodi (incontinenza teatralmusicale di Gino Rivieccio) con Minale band, regia Giancarlo Drillo.
E spazio allo splendido Teatro Romano protagonista di una lunga notte (il 28 agosto) con musica –teatro – vino & “cornetti” che andrà avanti fino all’alba, per la precisione fino alle 5 del mattino, partendo dopo la mezzanotte con Peppe Barra in concerto. Poi visite guidate drammatizzate, Notte d’amore e di Follia con Renato Giordano Saverio Martucci Coreografie Saveria Cotroneo e alle 4 un monumento del gusto beneventano i Cornetti di “Pesce ‘e zuccher’” con i quali si aspetterà l’alba.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui