Home In Evidenza Vaccini, Garattini: “Mancato sistema comunicazione efficiente”

Vaccini, Garattini: “Mancato sistema comunicazione efficiente”

284
0

“E’ stata fatta non poca confusione e infatti i cittadini hanno tanti dubbi, giustificati”. Così Silvio Garattini, fondatore dell’Istituto Mario Negri e decano dei farmacologi italiani, ha parlato del piano vaccinale e della gestione del nuovo cambio di indirizzo su AstraZeneca in un’intervista al quotidiano ‘La Repubblica’. “E’ mancato un sistema di comunicazione efficiente da parte del servizio sanitario nazionale. Il responsabile finale è il ministero alla Sanità. Ha il compito di prendere decisioni e spiegarle bene”, ha aggiunto e poi, rispondendo alla domanda se ormai la campagna vaccinale con AstraZeneca risulti compromessa, “dal punto di vista mediatico certamente. Dal punto di vista scientifico, l’Ema ha ribadito che è un buon vaccino. Comunque anche l’industria ha fatto i suoi errori nella comunicazione”. Secondo Garattini per quanto riguarda il cambio di vaccino per la seconda dose “è difficile obbligare a fare un richiamo diverso. Io dico di essere pragmatici: lasciamo ai cittadini la scelta della dose, proprio per aumentare la copertura vaccinale”. E sulla sicurezza del mix tra AstraZeneca e Pfizer “uno studio inglese e uno spagnolo indicano che dopo AstraZeneca si può fare un vaccino a Rna messaggero, ottenendo un buon risultato dal punto di vista della risposta anticorpale. A livello di sicurezza non c’è problema”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui