Home CAMPANIA INTERDETTI DALLA PROFESSIONE 5 COMMERCIALISTI ED UN AVVOCATO NEL BENEVENTANO

INTERDETTI DALLA PROFESSIONE 5 COMMERCIALISTI ED UN AVVOCATO NEL BENEVENTANO

810
0

I fatti

Interdetti dalla professione 5 commercialisti ed un avvocato nel Beneventano . 

Il nucleo di Polizia Economica della Guardia di Finanza ha scoperto a seguito di una segnalazione del Tribunale di Benevento, un giro di operazioni illecite  in relazione alle ipotesi di reato previste, a vario titolo, dalla Legge Fallimentare tra cui figurano la bancarotta fraudolenta, bancarotta concordataria e falso in attestazioni e relazioni.

Al termine delle indagini il GIP Vincenzo Landolfi, ha interdetto gli accusati dalla professione per 12 mesi.

I capi d’accusa

Il Procuratore Aldo Policastro scrive :“le indagini, avviate in seguito ad una segnalazione ex art. 7 L.F. del Tribunale di Benevento effettuata dopo aver dichiarato inammissibile il ricorso alla procedura di concordato preventivo presentato da una società.”

Le indagini si sono concentrate sui possibili abusi delle procedure concordatarie e di ristrutturazione di debiti a cui sono ricorsi alcuni imprenditori del territorio che, insieme ai professionisti indagati, disponendo unilateralmente dei tempi del procedimento, paralizzavano le possibili iniziative recuperatorie, così frodando i creditori ed utilizzando strumenti processuali per perseguire finalità eccedenti o deviate rispetto a quelle per le quali l’ordinamento li ha predisposti.”

Gli indagati sono: Mario Porcaro, Andrea Porcaro, Laura Paglia, che fanno parte del notissimo studio Beneventano del primo, Vincenzo Catalano e Luca Pulcino, quest’ultimo ex commercialista, e dell’avvocato Fabrizia De Nigris, indicata come collaboratrice dello stesso studio Porcaro. 

La Posizione di Aslimitaly- Associazione Liberi Imprenditori

Il Presidente dell’Associazione Aslimitaly, Alessandro Fucci, che da anni si batte a difesa dell’imprenditoria, plaude all’inchiesta della magistratura che ha portato alla luce un “sistema” in cui spesso finiscono come vittime proprio alcuni imprenditori onesti che non riescono a fare fronte ai loro impegni a causa della crisi economica, che si è acuita con la pandemia, e di una burocrazia che si ostina a resistere.

Alessandro Fucci Presidente di Aslimitaly

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui