Home Cronaca COVID: 400 TRAPIANTI IN MENO NEL 2020,DIMEZZATI NUOVI DONATORI

COVID: 400 TRAPIANTI IN MENO NEL 2020,DIMEZZATI NUOVI DONATORI

280
0

Redazione 20 gennaio 2021


Una frenata brusca ma attesa, e tutto sommato contenuta: è questo il bilancio finale fotografato dal report 2020 del Centro nazionale trapianti, che mette in fila le cifre dell’attività di donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule nell’anno della pandemia. Come previsto infatti, al conto dei danni del coronavirus vanno aggiunti anche quasi 400
trapianti in meno (in calo del 10% rispetto al 2019), ma i dati complessivi dimostrano una sostanziale tenuta della rete
trapiantologica davanti all’onda d’urto dell’emergenza sanitaria. A pesare, inevitabilmente, è stata la saturazione
delle terapie intensive, che sono la trincea della lotta al Covid ma anche il luogo in cui avvengono le donazioni di organi
e tessuti necessarie ai trapianti. Nel 2020 le segnalazioni di potenziali donatori in rianimazione sono calate dell’11,5%
rispetto al 2019, e questo ha portato a una diminuzione del 10,4% dei prelievi di organo da donatori deceduti (1.236 contro i 1.379 dell’anno precedente). A questo dato si aggiunge una diminuzione più consistente delle donazioni da vivente (294, -19.2%): trattandosi di un’attività chirurgica programmabile, questa tipologia di trapianto ha scontato un rallentamento maggiore. Il risultato finale e’ un tasso di 20,5 donatori per milione di abitanti, che riporta l’Italia indietro di cinque anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui