Home Europa Trump:non si arrende, polemica per i voti in Georgia

Trump:non si arrende, polemica per i voti in Georgia

308
0

Redazione 3 Gennaio 2021

Il presidente uscente Donald Trump avrebbe esortato il collega repubblicano Brad Raffensperger, segretario di Stato della Georgia, a “trovare” abbastanza voti per ribaltare la sua sconfitta proprio in Georgia alle elezioni presidenziali Usa contro Joe Biden. Sarebbe successo in una telefonata di un’ora che, secondo gli esperti elettorali, solleverà questioni legali. Lo riporta il ‘Washington Post’. Il quotidiano ha ottenuto una registrazione della conversazione in cui Trump ha rimproverato Raffensperger, ha cercato di adularlo, lo ha supplicato di agire e lo ha minacciato con vaghe conseguenze criminali se il segretario di Stato della Georgia si fosse rifiutato di perseguire le sue false affermazioni, avvertendolo che stava prendendo “un grosso rischio”. Durante la chiamata, Raffensperger e il consigliere generale del suo ufficio hanno respinto le affermazioni di Trump, spiegando che il presidente si basa su teorie cospirative sfatate e che la vittoria con 11.779 voti di vantaggio del presidente eletto Joe Biden in Georgia è stata corretta e precisa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui