Home CAMPANIA Intossicazione a Ischia: probabilmente caramelle alla cannabis la causa

Intossicazione a Ischia: probabilmente caramelle alla cannabis la causa

35
0

(di Caterina Mennito)

Ischia – Un episodio preoccupante ha scosso la tranquilla isola di Ischia nelle ultime ore.

Tre persone sono state ricoverate d’urgenza in ospedale dopo aver manifestato sintomi di grave intossicazione. I primi accertamenti indicano che la causa potrebbe essere il consumo di caramelle alla cannabis.

Le vittime, due adulti e un adolescente, sono state soccorse dopo aver accusato forti malesseri, tra cui nausea vertigini e alterazioni dello stato di coscienza. Gli operatori sanitari intervenuti hanno subito ipotizzato una possibile intossicazione alimentare, ma le analisi preliminari hanno rilevato tracce di THC, il principio attivo della cannabis, nei loro sistemi.

Le autorità locali hanno immediatamente avviato un’indagine per chiarire le circostanze dell’accaduto. Secondo le prime ricostruzioni, le tre persone avrebbero consumato delle caramelle acquistate da una fonte ancora non identificata. Gli investigatori stanno cercando di rintracciare l’origine di questi dolciumi, ipotizzando che possano essere stati distribuiti illegalmente.

Questo episodio mette in luce i rischi associati al consumo di prodotti alimentari contenenti cannabis, spesso percepiti erroneamente come innocui. A differenza della cannabis fumata, gli edibili possono avere effetti più intensi e ritardati, rendendo difficile il dosaggio e aumentando il rischio di overdose accidentali, specialmente tra i giovani e gli inesperti.

Le autorità sanitarie e legali di Ischia hanno emesso un avviso alla popolazione, esortando alla massima cautela e raccomandando di evitare l’acquisto e il consumo di prodotti di origine sconosciuta. “E’ fondamentale che i cittadini siano consapevoli dei pericoli legati a questi prodotti” – ha dichiarato il sindaco dell’isola – “Faremo tutto il possibile per individuare e punire i responsabili di questo atto irresponsabile”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui