Home Cronaca Cina: l’orrore del “festival” di Yulin

Cina: l’orrore del “festival” di Yulin

42
0

Mentre alcuni locali sostengono che fa parte della loro cultura, milioni protestano contro il festival crudele in tutto il mondo e alcuni adottano anche cani salvati.

Lo Yulin Dog Meat Festival è un festival controverso che si svolge a Yulin, Guangxi durante il solstizio estivo di giugno. Si stima che dal 2009, quasi 15.000 cani sono stati consumati durante le “festività”. Anche se il festival è iniziato nel 2009, mangiare carne di cane si ritiene che sia un’antica tradizione cinese. I praticanti cinesi della medicina popolare pensavano che la carne di cane è la soluzione migliore contro il calore estivo, anche se non ci sono prove fisiologiche o mediche a sostegno di esso. Durante il festival di 10 giorni, i cani (e anche i gatti) sono esposti in gabbie metalliche e casse di legno prima di essere scuoiati, cotti e mangiati dai visitatori dell’evento. Non è una grande sorpresa il motivo per cui i sostenitori dei diritti degli animali combattono contro una tale celebrazione.

Gli attivisti dei diritti degli animali affermano che gli animali sono trattati abominevolmente. Milioni di persone si uniscono alla campagna per esercitare pressioni politiche e porre fine al festival. La Humane Society International ha raccolto 11 milioni di firme su una petizione che chiedeva alle autorità cinesi di vietare l’evento. Un gruppo cinese chiamato Bejing Mothers Against Animal Cruelty ha presentato questa petizione ai funzionari di Yulin

Alla vigilia del festival, molti attivisti protestano in Cina o di fronte alle ambasciate cinesi, mentre centinaia di volontari fanno uno sforzo per fermare i camion che trasportano i cani al festival e salvare gli animali. Gruppi attivisti in Cina possono legalmente intercettare camion di carne canina e confiscare cani se gli autisti non hanno documenti che dimostrano di possedere loro. Alcuni cani si rivelano essere animali domestici rubati e vengono restituiti ai proprietari, altri sono disponibili per l’adozione in Cina e altri paesi. Un rifugio dallo stato di New York ha preso 200 cani, un centro di soccorso di San Diego ha preso 18 cani nel sud della California, mentre il centro del Massachusetts ha salvato cinque animali. Grazie alla pressione internazionale il numero di cani macellati durante Yulin Dog Meat Festival è diminuito considerevolmente, e vi è la speranza che il festival sarà vietato completamente.

Vorrei ricordarvi che in Cina mangiare qualsiasi cosa respiri o si muova è una obbrobriosa abitudine. Mangiano di tutto, anche insetti, e si vocifera persino che in zone remote sia ancora praticato il cannibalismo, con tanto di ricette dedicate agli esseri umani.

Personalmente vorrei andare a energia solare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui